Speculazione sul wheat ai massimi storici

cbotUn paio di giorni fa si è verificato il record di tutti i tempi di posizioni short (corte) al mercato future del wheat di Chicago (in italiano qui, qui e qui in inglese). Ciò vuol dire che la stragrande maggioranza degli operatori è convinta che nei prossimi mesi il prezzo del wheat globale scenderà.

Tuttavia dopo poche ore, in seguito alle abbondanti nevicate fuori stagione che hanno colpito alcune aree agricole del centro-Nord degli Stati Uniti, si è assistito ad un rialzo repentino di circa 8% che ha riportato il wheat, sopra i minimi, intorno a quota 4,5 $/bu ed ha determinato una perdita un secca per gli speculatori ribassisti.

Il mercato come sempre è imprevedibile e non guarda in faccia nessuno, però alcune riflessioni mi sento di farle…il mercato del wheat rimane ribassista di fondo (altrimenti non si sarebbe stabilito questo record negativo di posizioni short), qualche incertezza però è balenata, ma tenendo conto che gli effetti deleteri delle nevicate si potranno vedere soltanto alla raccolta…probabile attendersi un mercato del wheat prudente nel prossimo mese.

Effetti di queste vicende sul Duro? Nessuno al momento secondo me. Il Durum deve essere ancora seminato nei Prairie ed il prezzo del wheat è ancora troppo basso per influenzare quello del Durum (potremo cominciare a discutere di ciò in area almeno 5 $/bu). Diciamo che c’è solo un piccolo spiraglio che qualcosa possa cambiare nel medio periodo, passando da un rialzo strutturale delle commodity (il mercato proprio del Duro lo vedo se è possibile messo peggio).

A giorni esce il dato ufficiale delle scorte canadesi già previste in aumento considerevole dagli analisti (raddoppiate per il Durum), tuttavia sarà interessante comunque verificare se siano ancora nella disponibilità dei farmers (ipotesi per noi più deleteria, ma che ritengo tuttavia più probabile) o invece già passate di mano ai commercianti.

Complessivamente lo scenario sembrerebbe abbastanza delineato sino ad Ottobre e farò un punto più preciso della situazione del Duro dopo il 5 maggio.

Per il resto vi segnalo un convegno a Catania su Agrex e derivati finanziari. Ma questa è solo una segnalazione, sebbene io sia infatti un convinto assertore dei mercati finanziari anche in agricoltura come vettori di trasparenza delle contrattazioni, rimango fortemente critico nei confronti di Agrex (un paio di mesi fa lo ho studiato a fondo dato che volevo comprare una posizione short scadenza settembre) ed in generale del ricorso degli agricoltori (almeno Italiani, all’estero potrebbero esserci condizioni più favorevoli) agli strumenti finanziari. Li ritengo strumenti troppo costosi, rischiosi e con una imposizione fiscale troppo onerosa rispetto ad un analogo investimento tradizionale agricolo. Quindi conoscerne il funzionamento è importante, seguirli anche, ma utilizzarli non è cosa per noi, secondo me.

Derivati.jpg

P.S.: e la Tunisia all’acquisto di 75.000 t di Duro.

avviso di appel tunisia.png

Annunci

15 pensieri su “Speculazione sul wheat ai massimi storici

  1. colpo di scena…scorte canadesi di Duro, alte, ma molto più basse del previsto…stasera pubblicherò i dati…
    è una ottima notizia per noi, la campagna 2017-18 ce la giochiamo

    Mi piace

  2. Sul mercato Agrex studiai anch’io qualcosa, sembrava fattibile ed una scelta giusta da fare in questo periodo storico … ma come dici, in Italia, non è cosa … tutte le banche della zona che ho consultato non sapevano neppure di cosa parlassi … saluti

    Liked by 1 persona

    1. Il nostro servizio informazioni ci segnala che il Duro per la Tunisia sarà fornito da due esportatori Italiani.

      Tunisia 🇹🇳 bought 75k durum
      25k Casillo $257.49 for Aug.
      25k Finagrit $258.59 for Sept.
      25k Casillo at $259.98 for Oct.

      Mi piace

  3. Sembra che il sud Italia, a partire dal fine settimana prossimo, sarà investito da una bolla d’aria africana che porterà temperatura superiore ai 30 gradi. Per i seminativi tardivi, che ne sono tanti, sarà una bella bastonata!!!

    Mi piace

      1. Per finire l annata col botto mancava solo Hannibal, per gran parte della Sicilia centro-orientale si prevende poca produzione.

        Mi piace

  4. In Canada la quotazione cwrs ha quasi raggiunto cwad, e quest’ultimo potrebbe essere sostituito nelle semine.
    http://www.pdqinfo.ca/
    In merito alle scorte, purtroppo per noi, sono elevate, da capire se tutte sono idonee al consumo umano o parte di queste destinate ai mangimifici

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...