Tutto il meteo minuto per minuto

pluviometroDeus vult…sta piovendo in Sicilia Occidentale, già una decina di millimetri al mio pluviometro (che non bastano ma sono una buona premessa) e le previsioni meteo minacciano ancora pioggia almeno sino a domani.

Per la pioggia in Sicilia in tempo reale visionate il SIAS.

Per l’evoluzione delle previsioni consiglio qui.

Lineameteo per le previsioni a lungo termine per località in forma grafica qui (inserite le vostre coordinate geografiche).

Radar Europeo delle piogge qui.

Sotto l’immagine in tempo reale inviatami dal mio pluvimetro, tramite le telecamere…non si legge benissimo ma siamo intorno ai 10 mm.

pluviometro

 

 

 

 

 

Annunci

53 pensieri su “Tutto il meteo minuto per minuto

  1. Lo so gaetano che da voi ha fatto 20 mm ho appena parlato con un carissimo amico regalsementi la mia zona e a cavallo tra trapani e palermo comunque questi sono dati personali in queste due provincie si varia da 40 a 100

    Mi piace

  2. Sara che avete ragione sulle leguminose 1ha comunque di cece lo messo anche io su aratura estiva concimato con 18-46 si accettano consigli per fungicidi ecc ecc io sono arrivato a 42mm e 45 mm misurazione personale

    Mi piace

    1. l’unico fungicida che funziona sul cece è questo
      http://www.sipcamitalia.it/agrofarmaci.cfm?lang=it&idX=16353
      ma attenzione non è registrato per lui, purtroppo molti degli insuccessi sulle leguminose sono dovuti al fatto che i prodotti adatti non sono registrati in Italia, ci sono tanti agrofarmaci interessanti a basso prezzo tra i generici che sono efficaci. Ma ormai siamo alla caccia alle streghe, per cui neanche ne scrivo nei post pubblici, forse addirittura è reato.

      in ogni caso gli altri fungicidi sono acqua fresca per l’ascochita, anche i più moderni anche i più pubblicizzati…ogni tipologia di fungo va trattato con il prodotto idoneo, cosa che le ditte dell’agrofarmaco stentano a comprendere, preferendo semplificazioni che non danno spesso risultati all’agricoltore

      Mi piace

      1. a me sembra una momentanea estensione di utilizzazione relativa solo al 2013 (del resto così dice la stessa etichetta), si trova invece una etichetta aggiornata alla nuova normativa dove è riportata la prescrizione corrente per il cece?

        Mi piace

      2. mi sa che come dicevi tu o era solo momentanea per contenere problemi fitosanitari in quel periodo oppure è stato revocato la registrazione.ora vedo se riesco a trovare qualcosa, giusto per una mia curiosità

        Mi piace

      3. le organizzazioni di produttori, le associazioni, i sindacati su questi aspetti dovrebbero farsi sentire, visto che le prescrizioni ormai sono diventate un problema…ma quelli neanche sanno che esiste il cece ed altre colture alternative, con un mercato in grande espansione…grano duro, pasta, made in Italy, filiera solo questo ripetono come un mantra…

        Mi piace

      4. Io aggiungo anche che gli utilizzatori che si fanno fare i quaderni di campagna dalle associazioni di categoria, di stare in campana, perché non credo che l’operatore che inserisce i dati nota revoche o registrazioni di taluni principi attivi, e indovinate poi chi è che subisce le sanzioni?

        Mi piace

    2. Amici, anch’io quest’anno ho messo circa 16 ettari di ceci in provincia di Potenza, dopo alcuni anni di fermo, speriamo che le produzioni anche grazie ai vostri preziosi consigli riescono a salire. Io in precedenza non effettuavo nessun trattamento ne concimazione e riuscivo a produrre dai 12 ai 15 ql/ettaro. Quest’anno ho intenzione di effettuare qualche intervento in più. Vi chiedevono avendo concimato con 2 ql di 19/21 voi ritenete opportuno effettuare un’ulteriore concimazione? Ho seminato i ceci su sodo il 23/02, adesso mi chiedevono quali interventi programmare e con quali prodotti, ringrazio chiunque vorrò rispondere.

      Mi piace

  3. Vincenzo, spero che siano stati in pochi a ragionare come te altrimenti il prossimo anno persino una redditività di 200-300 euro sul grano duro ce la sogniamo…
    Probabilmente, comunque, ce la sogniamo lo stesso… altro che piangere con un occhio…

    Mi piace

  4. Non so di preciso da dove operi ma dalle mie parti i ceci sono diventati rischiosissimi perche seccano anche se trattati le lenticchie non le ho mai provate quindi non ti so dire io personalmente per la rotazione vado di sulla pochissimi rischi e sopratutto costi quasi a 0 e una redditivita di 200- 300 euro ad ha non dimenticando il fatto che il grano fatto su rotazione di sulla viene molto meglio rispetto al cece con costi per la coltivazione piu bassi almeno questo e il mio pensiero

    Mi piace

    1. no, non sono rischiosissimi sono scorbutici, si ammalano se fai rotazioni strette, lavorazioni superficiali,non li concimi, non utilizzi i fungicidi giusti, non utilizzi un insetticida…quest’anno vista la siccità sono però meravigliosi, loro odiano le piogge invernali…
      se adotti una tecnica agronomica corretta limiti i danni nelle annate negative e fai i soldi in quelle positive (quest’anno ci sono le premesse per ottimi risultati).
      il grano su cece viene anche meglio rispetto alla sulla, perchè il cece ha un effetto deterrente verso il mal del piede del frumento, devi solo concimare il grano un pò di più, a quel punto fai numeri anche più elevati del grano su sulla, soprattutto in annate umide.

      le lenticchie sono più facili, rispetto al cece, si può dire che dalle mie parti siano diventate la principale rotazione al grano in un paio d’anni.

      Ceci e lenticchie hanno poi il grandissimo vantaggio di avere un ciclo sfasato rispetto al resto, per cui impieghi meglio il tempo e le macchine.
      La sulla ha anche il grandissimo svantaggio di favorire frane e smottamenti, a causa delle lavorazioni superficiali che si utilizzano.
      Comunque sia io la coltivo sempre, nella rotazione è un jolly, perchè non crea problemi di stanchezza del terreno, ma tra tutte le leguminose che coltivo è quella che mi da il reddito inferiore.

      fai delle prove, non ti limitare a grano e sulla…vivacchi solo con quelli

      intanto sono arrivato a 28 mm…yeah

      Mi piace

    2. Nelle mie zone solo 20 25mm di acqua a macchia di leopardo (sembra marzo pazzo)…il grano(core quasi ovunque ha la spiga di fuori, i pochi ringrani e i terreni più crudi(“i canta cuchhi”) appaiono compromessi(io per fortuna non ne ho)l’antalis” più avanti della botticella …la vegetativa del francese appare decisamente più bella di un verde più scuro foglie lucide e “pulite” vedremo di certo è più tardivo..rispetto al core…

      Mi piace

  5. Vedremo comunque penso che un po di urea l anno presa perche dal colore molto scuro che hanno non chedo sia merito del solo pre semina o della rotazione della sulla e siccome ho seguito il consiglio di granoduro che poi e anche il mio pensiero con il mercato di oggi quest anno i lavori le concimazioni le ho fatte nel miglior modo possibile e la superficie a grano e quasi triplicata sperando se poi sara confermata una forte riduzione delle semine a duro in nazioni e regioni che hanno la possibilita di orientarsi al tenero o altre colture

    Liked by 1 persona

    1. eh, già però, avevo anche scritto di diversificare, ero contrario allo stop delle semine che ritenevo insensato, non sono tanto ottimista a questo punto sul grano duro…purtroppo c’è tantissimo Duro invenduto nel Mondo ( a giugno molto prevedibile un nuovo crollo delle quotazioni, poi magari potrà anche invertire la rotta)….leguminose da granella quelle tirano e tireranno in futuro (ceci e lenticchie soprattutto), a livello globale la domanda di legumi secchi per consumo umano è elevatissima, la pasta ed il grano duro sono nicchia e tali resteranno…puntarci si ma con giudizio valutando tutte le opportunità riconosciute dal mercato.

      Mi piace

      1. io non riesco a decifrare l’annata vedo ottimi ringrani l’avena è già presa di ruggine e bisogna trattarla subito l’orzo è buono in tutta la zona dopo almeno 7 anni vedo ottimi fave, ed ottima veccia, i ceci sono buoni ma ancora è dura.riguardo al mercato la bacchetta magica non esiste se si fanno buone produzioni si piange con un occhio,io personalmente ho seminato meno grano perchè lo ritengo molto oneroso.

        Mi piace

  6. Il danno per il grano non so quantificarlo perche se da un lato il 5-10 % dei campi aveva sofferto la siccita il restante 90 % ad oggi e totalmente privo di qualsiasi malattia percio dovrebbe produrre di piu vedremo

    Mi piace

    1. vero non ci sono malattie ancora, però temo che la spiga verrà fuori più piccola del normale, e la concimazione di copertura potrebbe essersi volatilizzata nel frattempo…secondo me il danno ci sarà e sarà rilevante, anche se al momento può non sembrare

      al contrario probabile grande annata per ceci e lenticchie a questo punto, favino il messo peggio dalle mie parti, e’ rimasto nano

      Mi piace

  7. Siamo a circa 20-25 mm speriamo di raddoppiarli che annata faticosa da quando ho iniziato questa attivita non mi era mai capitato di guardare tanto il cielo e le previsioni

    Mi piace

    1. 20-25 mm di pioggia anche nelle mie zone …acqua benedetta…se replica ancora meglio… risultato del periodo siccitoso:
      parte del pisello proteico compromesso(20-30%) ,favino e grano non hanno avuto danni evidenti ma nella zona si vedono anche alcuni campi di grano compromessi..

      Mi piace

  8. Per Sabin: nel sito “degli spaghi”, se clicchi in basso al centro dove c’è scritto “Temp 2 m”, hai l’andamento delle temperatura prevista ora per ora, senza bisogno di estrapolare a partire dalle temperature in quota.

    Riguardo al discorso del pluviometro, sconsiglierei di attaccare qualcosa con lo scotch, alla prima pioggia seria va ammollo e poi si stacca….
    Piuttosto, secondo me potresti prendere un’immagine “pulita” della videocamera, senza pioggia, e se le tacche non si vedono bone potresti elaborarla un po’ facendoci delle tacche a mano (intendo sull’immagine), e poi usarla come immagine di riferimento…

    Io di solito faccio riferimento a questa mappa:
    http://www.meteo.it/live/mappe-tempo-reale/italia/precipitazioni/
    che c’è anche in versione regionale:
    http://www.meteo.it/live/mappe-tempo-reale/italia/sicilia/precipitazioni/
    Se è attendibile, vicino Palermo un 20 mm (forse anche 30) dovreste averli presi…

    Mi piace

    1. ne ho presi 12 sinora, l’immagine si è pulita quando le goccioline sulle pareti sono scivolate dentro il bicchiere…no, Palermo è lontana e generalmente incredibilmente piovosa, l’area in verde nella mappa è la cosiddetta concad’oro lì non hanno mai visto un campo di grano, io sono tra la provincia di Palermo e Trapani, mi sembrava di averlo già scritto.

      Credo che il SIAS sia più attendibile, la carta di meteo.it non mi sembra affidabile, segna piogge rilevanti dove ci sono stati al massimo pochi mm…ho una piccola rete di conoscenze pluviometro-dotate sul territorio siculo.

      Mi piace

      1. Credo che il problema principale è che la rete meteo.it abbia meno stazioni, e la mappa viene interpolata, quindi non coglie bene fenomeni che possono essere molto localizzati come le precipitazioni.
        Comunque 12 mm non è molto se il deficit idrico era prolungato… speriamo faccia il bis!

        Liked by 2 people

  9. I siti che guardo io per le previsioni. Per una tendenza a lungo andare guardo gli spaghi. Il link che ha messo granduro è buono
    http://www.lineameteo.it/spaghi.php?lati=37.49025&longi=14.06216
    le linee 850hpa sono indicative per le massime giornaliere. le linee 550hpa vedo che rispecchiano meglio le minime notturne.

    Un portale meteo che offre molte informazioni anche a livello di piccoli comuni e frazioni, è meteoblue
    https://www.meteoblue.com/it/tempo/previsioni/settimana/caltanissetta_italia_2525448
    Offre delle riproduzioni su tempo in atto. Previsioni a breve e a lungo termine. Simulazioni per giorni a venire.

    Altro sito che guardo per confereme o smentite, è un sito greco
    http://forecast.uoa.gr/gmap/index.php?lat=37.797322&lon=14.108125
    E’ stato molto preciso nella previsione delle neve (Accumulated Showfall), e delle piogge.

    Ci sono altri siti più famosi nella rete, che usano fare titoloni per attirare visite, ma di solito sono tutto fumo e poco arrosto.

    Mi piace

    1. ma chi devo ringraziare per l’apprezzamento?

      A proposito se avete dei link meteo interessanti inseriteli pure nei commenti…se esistono reti di rilevamento on line in altre Regioni d’Italia, inviate i link.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...