Va di scena la svendita della pasta

consumi-pastaOggi in scena al supermercato, esattamente un Carrefour locato in Sicilia, ben 4 marchi di pasta di grano duro in svendita contemporaneamente a prezzi stracciati o quasi. 

Di Vella e Barilla a 0,69 €/kg, con la Di Vella annunciata a  prezzo bloccato per un mese. In svendita anche la Granoro biologica con grano solo Italiano e la pasta Rummo.

Troppa offerta sul mercato o la domanda di pasta in Italia langue?

In ogni caso un preoccupante segnale anche per il mercato della materia prima.

 

granoro

 

Di Vella

 

Rummo

 

Barilla

Alcune scadenze dei pacchi in vendita

scadenzascadenza 2

 

Ancora ribassi ulteriori: Pasta a 0,5 €/Kg

Annunci

18 pensieri su “Va di scena la svendita della pasta

    1. La realta’ e’ che la capacita’ produttiva installata nelle fabbriche Italiane di pasta e’ superiore di un 30% al mercato nazionale più export, mercato nazionale al ribasso quote export non in crescita;la pasta e’ un prodotto base da sempre utilizzato dai supermarket nelle promozioni,risultato pressione sui prezzi. e se si esce dalla distribuzione organizzata si muore,decine di pastifici, sono spariti dal mercato,la pasta e’ ormai una commodoty risultato resteranno pochi grandi operatori.

      Mi piace

  1. E ragionevolmente possibile quello che dici. Comunque, una volta venduta al consumatore la pasta non rischia più alcun controllo.
    Quanto ai parametri mi riferisco anche a quelli entro i limiti di legge ma che scoraggerebbero il consumatore

    Mi piace

  2. Forse il prezzo del grano basso ha consentito di abbassare i prezzi in modo più aggressivo creando una spirale di “dumping” generale?

    Cmq aggiungo che in zona Bergamo oggi si trova pasta Rummo 14,5 di proteine a 70c!! Qui parliamo di alta gamma letteralmente regalata, non prodotti base come Barilla o Divella…

    Mi piace

  3. Io noto una cosa quando vado nella gdo. I clienti hanno i carrelli pieni di prodotti in offerta. Secondo me la gente ormai compra solo prodotti in offerta che con i volantini che vengono consegnati porta a porta raggiungono quasi tutti. Ogni volta fanno scorta del prodotto in offerta dalla pasta al detersivo ecc. ecc..

    Mi piace

    1. Ma infatti è proprio così…sembra che in questo blog quasi nessuno faccia la spesa…aggiungiamo anche che la pasta è un prodotto a lunghissima conservazione e non possiamo che concludere che si compra la pasta solo quando è in offerta.

      La particolarità rispetto al solito, che mi ha spinto alla pubblicazione del post, è che questa volta le offerte riguardavano più marche. mentre di solito il prodotto in offerta per tipologia è 1, max 2…mai vista una promozione contemporanea di più marchi pesanti sullo stesso prodotto…è anomalo, mi è sembrato preoccupante….ma magari è solo un caso o una strategia commerciale per conquistare gli immigrati….non so, so che è anomalo, però.

      Liked by 1 persona

  4. Le modalità commerciali della GDO per quanto mi risulta corrispondono largamente a quanto riporta questo articolo che mi è stato inviato
    http://www.internazionale.it/reportage/fabio-ciconte/2017/03/13/aste-online-supermercati
    Tuttavia secondo me la GDO fa soltanto il suo lavoro (e non ha responsabilità dirette nei confronti degli agricoltori, almeno quelli come noi che producono commodity), è abbastanza ovvio che provi ad innescare la concorrenza tra gli industriali per acquistare al minor prezzo possibile, nel mio piccolo lo faccio sempre anche io tra i miei fornitori…ed in fondo il meccanismo degli appalti pubblici non è altro che un asta al ribasso.

    Mi piace

  5. In questi giorni mi trovo in toscana ,Devo dire che qui la grande distribuzione è un mondo a parte(la Coop per intenderci).per prima viene sponsorizzata pasta prodotta in toscana con grano locale(bio,integrale..) poi viene la pasta con semola 100%Italia e per ultime la pasta commerciale ..barilla e company..
    In generale questa regola vale anche per gli altri prodotti
    Inoltre la stessa partecipa con varie iniziative a migliorare i servizi legati alle scuole e non solo..di certo la Coop è al servizio dei consumatori..(Forse un pò meno degli agricoltori che nonostante la presenza della stessa si lamentano per i prezzi di mercato-evidentemente il valore aggiunto non viene equamente distribuito-)

    Mi piace

  6. A mio parere la promozione la fa la grossa distribuzione. Non possono pretendere di vendere pasta prossima alla scadenza e alleggeriscono il magazzino abbassando il margine di ricarico.

    Mi piace

  7. Ma normale, la popolazione invecchia e mangia meno. Gli italiani grandi mangiatori di pasta vengono sostituti da altre etnie che si alimentano con altro. Una promozione uno sconto può far preferire questo alimento a qualcos’altro, che ne so al Cuscus per esempio. La vedo una buona strategia per accaparrarsi nuovi compratori.

    Mi piace

  8. Le svendite le fa il supermarket non il pastificio.
    Un mio amico è un distributore di bevande e tra le birre pils, ha un marchio tedesco che successivamente vendeva per un periodo anche un discount ad un prezzo molto più basso rispetto a quello che lui stesso aveva, e mi diceva, incazzato, che il prezzo è tutta una questione di volumi, più ne prendi, più l’importatore ti abbassa il prezzo all’ingrosso. Credo che sia lo stesso della pasta

    Mi piace

  9. O stanno tentando di disfarsi di pasta sulla quale è meglio non fare analisi?
    Non vedo altra necessità di svendere anche perché non è il prezzo che sposta il consumo da altri alimenti alla pasta. Al massimo può generare spostamenti occasionali tra marchi ma il consumo medio annuo pro capite resta sostanzialmente invariato.

    Mi piace

    1. non so, mi sembra un ipotesi azzardata…la pasta è stata analizzata in lungo ed in largo negli ultimi anni, mai beccato un parametro oltre la norma di legge, mi sembra….e poi venderla oggi o domani cosa cambia? il rischio di un controllo ci sarebbe ugualmente.
      Vero che la pasta è un bene a domanda quasi anelastica, tuttavia ormai tutti attendono la promozione per comprare la pasta e fare scorte, per cui gli industriali forse sono costretti a farsi concorrenza anche sulle promozioni.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...